Corso di Riflessologia Plantare

» Cos'è

Il Corso di Riflessologia Plantare è suddiviso in Corso Base, nel quale si trattano i principi della riflessologia, l'anatomia del piede, le tecniche manuali per il trattamento e si studiano le mappe di apparati, sistemi ed organi sul piede, e in Corso Avanzato, in cui si trattano i cinque elementi della Medicina Tradizionale Cinese, la mappa della mano, la lettura psicosomatica del piede e una introduzione alla tecnica metamorfica; la parte teorica sarà completata con la pratica e lo scambio

» A chi è rivolto

E' dedicato a chiunque voglia avvicinarsi, per la prima volta, ad una pratica olistica completa ed efficace, a chi vuole intraprendere una vera e propria professione come massaggiatore ed anche a chi, avendo già praticato corsi di massaggio, vuole approfondire ed ampliare le proprie conoscenze e abilità pratiche.

Il corso è quindi rivolto a tutti e non è necessaria una esperienza di base precedente.


I Prossimi Corsi


» Come iscriversi

Per la partecipazione è necessario contattare il 324.8952222 o scrivere una mail a olisticaitalia@gmail.com

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci.


Argomenti trattati

 

Al termine di ogni giornata o week-end i partecipanti saranno in grado di effettuare il trattamento e le tecniche complementari indicate nel programma.

 

Riflessologia Plantare – Corso Base

(2 weekend o 4 giorni / 32 ore)

Il programma del corso prevede una parte teorica ed una parte pratica.

Questi gli argomenti principali svolti nelle quattro giornate:

☆ Introduzione e origini della riflessologia;

☆ Anatomia del piede;

☆ Tecniche manuali per il trattamento;

☆ Studio delle mappe di apparati, sistemi ed organi sul piede;

☆ pratica e scambio.

 

Riflessologia Plantare – Corso Avanzato

(2 weekend o 4 giorni / 32 ore)

Il programma del corso prevede una parte teorica ed una parte pratica.

Questi gli argomenti principali svolti nelle quattro giornate:

☆ Introduzione ai cinque elementi della Medicina Tradizionale Cinese;

☆ Mappa della mano;

☆ Lettura psicosomatica del piede;

☆ Introduzione alla tecnica metamorfica;

☆ pratica e scambio. 

Cosa si ottiene

Al termine di ogni parte del corso i partecipanti saranno in grado di effettuare un trattamento completo per il benessere della persona.

Verrà fornita una DISPENSA con la teoria, le indicazioni sulle tecniche e sulla sequenza di trattamento.

Ai partecipanti verrà rilasciato un attesto di partecipazione e di merito al Corso di "Riflessologia Plantare - Corso Base" e "Riflessologia Plantare - Corso Avanzato".

Tali attestati fanno parte e permettono di accedere al percorso più completo (150 ore) che porta a conseguire il Diploma Nazionale CSEN di “Operatore Riflessologia Plantare I° livello” con relativo tesserino tecnico.



Prendersi cura dei piedi significa prendersi cura di tutto il corpo

 

La Riflessologia Plantare è una tecnica di massaggio con le dita che permette, attraverso stimolazioni e pressioni effettuate su particolari zone dei piedi, di accertare lo stato di salute, intervenire su eventuali disturbi ed esercitare un’azione di benessere generale.

Secondo la riflessologia ad ogni organo, ghiandola o parte del corpo corrispondono punti collegati in altre parti, ed in particolare nei piedi; operando su questi punti si ottiene un effetto sull’organo, la ghiandola o la parte del corpo corrispondenti in via riflessa.

Le zone riflesse seguono una logica anatomica che suddivide il corpo in segmenti chiamati metameri, e che proietta nei piedi la figura umana.

Il massaggio stimola la circolazione di energia provocando una generale rivitalizzazione e determinando un naturale processo di autoguarigione.

L’origine del massaggio riflessologico è antichissima: risale a circa 5000 anni fa - in Cina e in India - trattamenti basati sulla pressione di punti precisi del piede, in alcuni casi coincidenti con quelli dell’agopuntura. A Saqqara, in Egitto nella tomba dei medici (2330 a.C.), una pittura mostra un massaggio dei piedi e delle mani.

La riscoperta in ambito moderno di questa disciplina si deve ad un medico americano, William Fitzgerald che, dal 1912, intraprese studi approfonditi, dopo aver assistito allo straordinario uso del massaggio zonale del piede di alcuni guaritori indiani. L'insegnamento di Fitzgerald ha dato origine a varie scuole che hanno elaborato mappe del piede e metodiche spesso diverse.

Le principali indicazioni terapeutiche della riflessologia plantare riguardano dolori e patologie articolari, digestive, mestruali, disturbi dell’umore, stress, stanchezza, insonnia, emicrania, allergie. Utile quando ci sia bisogno di un drenaggio generale, per chi necessita di tonificare l’organismo dopo un forte stress ed in ogni caso in cui non si possa intervenire direttamente sulla zona malata.